RACCOLTA AFORISMI  E POESIE SULLA MUSICA

1  2  3  4  5  6  7  8  9 10

Aforismi


POESIE SULLA MUSICA

 

Musica, musica spirito gioviale
spirito innovativo, spirito,
spirito di ciò che ci circonda
spirito dell'umana sonda nel mondo.
Musica, musica  più hai denaro
più avaro sei  nel mondo ormai
capitalizzato  e poco amato
da chi inventato  ha la tecnologia
e come per magia  con ciò si distrugge
perché non sa da cosa fugge.

Anonimo

 

Spesso la musica mi porta via come fa il mare. Sotto una
volta di bruma o in un vasto etere metto vela verso la mia pallida stella.

Petto in avanti e polmoni gonfi come vela scalo la cresta
dei flutti accavallati che la notte mi nasconde;

sento vibrare in me tutte le passioni d'un vascello che dolora,
il vento gagliardo, la tempesta e i suoi moti convulsi

sull'immenso abisso mi cullano. Altre volte, piatta bonaccia,
grande specchio della mia disperazione!

Charles Baudelaire

 

La poesia è la musica dell'anima...

Tutto possiede in sè della poesia.

I poeti altro non sono che dei musicisti

che suonano le melodie che

provengono dal cuore,

con strumenti diversi da quelli convenzionali..

Uomini che sanno trarre dalle cose

un significato profondo,

un afflato sensibile solo a pochi,

non percepibile da tutti

e lo trasformano in parole...

Alchimisti dell'anima

Fabrizio De André

 

La musica

il ritmo del mio cuore,

chiudo gli occhi

ed è come se

vedessi per la prima volta

le distese stellate...

mi sento più vicina al cielo!

Mi bagna, mi rinfresca:

tintinna

come le note più acute

di un pianoforte,

mi porta

in grandi foreste

tinte di verde.

E' una nota di colore,

un raggio di sole,

un pezzo di paradiso.

Manuela Guadalupi

 

Magica la musica!

Accende ricordi lontani,

culla sogni futuri e culla le ferite

dell’anima invitandola a danzare,

tra la spuma del mare,

un leggiadro ballo verso la libertà

di gesti e pensieri!

Anonimo

 

Osserva la musica, essa fa parte della vera bellezza dello spirito.
Poiché è un ponte tra il finito e l’infinito.
Con l’armonia dei suoni, si uniformano l’armonia dei colori che ci circondano
e inondando la mente, pervadono quell’espressione del sé dell’anima.
Lascia che la musica migliore pervada la tua vita e dalle voce,
poiché nell’assenza delle sue vibrazioni c’è fame di percezioni necessarie per l’anima  e la musica sa nutrirla.
In coloro che sono capaci di ascoltare,
risveglia la massima espressione della Speranza e il meglio del cuore.
La musica è quella lingua universale che suscita e rivolta l’espressione
in coloro che gioiscono e in coloro che soffrono.
E’ il mezzo per esprimere le armonie del sé mentale mentre si relaziona con l’ideale spirituale,

scorrendo, attraverso la natura del ritmo, del tono e del suono.
Se ascolti e vivi la musica, ascolterai Te in te stesso
e conoscerai ciò che la conoscenza non può varcare né mirare.
La musica è parte integrante dell’anima, poiché l’anima respira vibrando.
La musica è quell’elemento che può far nascere le passioni,
che può calmare gli animi, che può attraversare le distanze tra il ridicolo ed il sublime,

che può far nascere nostalgie, ricordi e pensieri di persone amate, dell’infanzia, di casa,

del paradiso, del sorriso di un bambino, delle lacrime di una donna, di un rimpianto e di una commozione.
Svariate sono le emozioni che la musica suscita a livello insolito nel corpo,
l’esperienza, nei suoi molteplici effetti, ti conduca a scoprire che,
l’emozione dei sensi, non eguaglierà mai la pace dell’anima.
Sperimentandone l’esperienza nella ricerca del costruttivo, riconoscerai in te stesso,

la differenza tra ciò che accarezza e ciò che cura, tra ciò che sconvolge e ciò che plasma.
Poiché la musica possiede radici nella terra e ali per il cielo.
Ascolta, riconosci e fa vibrare la Tua musica.
Ricorda che dentro ciascun atomo c’è un nucleo
che dentro ciascun nucleo ci sono i quark e che i quark altro non sono che
impercettibili stringhe che vibrano come corde di violino

e i suoi suoni sottili, per l’anima sono i più vibranti.
L’universo intero è la Grande Sinfonia diretta dal Primo Musicista. 
Anonimo
 

IL CANTO DELLE NOTE

 

Note stonate

sul pentagramma della vita

come carezze

troppo a lungo trattenute

a rincorrersi tra incastri di braccia,

mentre scorre il giorno

sul volto del mondo.

Magia è comporle,

musica oltre la melodia,

a cercare una chiave di violino,

in un infinito perdersi

di versi impressi su un foglio.

Nell‛archivio del cuore

non ci saranno più note

dal sapore di rovere antico,

né il dolore banale dei giorni,

ma rugiada che gocciola

su grappoli di ricordi

che io continuo a macerare

nelle fibre increspate dell‛anima.

Anonimo

Home page